TOUR BACCO&TABACCO – Il tour che parte dalla Ex Republica di Cospaia, passa dalla Prigione di Galileo Galilei, percorre l’Eroica e si conclude alla fantastica tenuta del Conte Cinzano, Col D’Orcia.

Veduta aerea del Castello di Modanella – Serre di Rapolano (SI)
Castello di Modanella

Quello che vedete in foto è il Castello di Modanella nei pressi di Serre di Rapolano nel comune di Rapolano Terme (SI)

Questo è quello che mi sono trovato davanti mentre stavo tracciando l’ultima parte del percorso del Tour Bacco&Tabacco che ci vedrà partire dalla Ex Repubblica di Cospaia ( 1440 – 1826) oggi piccola frazione del Comune di San Giustino Umbro (PG) nata per un’errore di tracciamento di confini tra l’allora Gran Ducato di Firenze e lo Stato Pontificio che predendo come riferimento di confime il torrente Rio non si accorsero che a monte esso aveva due diramazioni, così che una striscia di terra di circa 500 metri non era stata presa in considerazione ne dallo Stoto Pontificio ne dal Gran Ducato di Firenze. Fu così che gli abitanti di Cospaia decisero di costituire una Repubblica dichiarandosi la Terra di nessuno e per ben quasi 4 secoli così è stata. Ma la storia racconta anche essere stata la terra che ha dato inizio alla coltivazione del Tabacco in Italia, dopo che un’uomo di chiesa (Prete) facendo un viaggio in Spagna ritornò in patria portando con se una piccola piantina tropicale, quella fu la prima pianta di tabacco ad essere piantata sul territorio Italiano.

Blasone della Ex Repubblica di Cospaia
Indicazione stradale
Foto di archivio di Cospaia

TURISMO IMMERSIVO

Ecco come nasce la storia di un viaggio come questo, che ho chiamato “Tour Bacco&Tabacco

Motoevasioni – Strade Alternative per #evadere … Viaggi, Tour ed Escursioni per gli amanti del turismo all’aria aperta l’arte la storia e la natura

Il nostro più grande impegno e la più grande fatica nel realizzare un viaggio è nel cercare  di renderlo interessante e originale. Questo è il nostro obiettivo, ma come si fa per arrivare al risultato finale? Per prima cosa occorre tenere bene a mente tutti gli aspetti per i quali vogliamo essere riconosciuti e apprezzati nell’immenso  settore del turismo in moto, in cui anche noi ci proponiamo, sapendo che tutti hanno già proposto e continuano a  proporre i loro viaggi.

Avventura, Arte, Storia e Natura

Questi sono i principali interessi da cui nascono i viaggi, tour ed escursioni targati Motoevasioni ma ho pensato che questo non sarebbe bastato per rendere originali e interessanti i miei viaggi, così ho voluto aggiungere un’altra particolarità che forse mi rende esclusivo, i percorsi tracciati personalmente, in pratica cerco di rintracciare antiche strade magari in #offroad che sicuramente non si trovano nei collegamenti principali delle cartine o delle mappe multimediali come per esempio Google Maps.

Questo mi ha dato lo spunto per cui ho pensato di dare una definizione più precisa ai miei viaggi con queste due parole Turismo Immersivo, perché appunto io mi immergo completamente nel territorio, non posso solo limitarmi nel passare e attraversare i luoghi, ma sono costretto a fermarmi per incontrare gli abitanti del posto, perché solo loro riescono a darmi le giuste indicazioni e soprattutto le persone più anziane. Tutto ciò mi porta ogni volta alla conoscenza non solo delle strade, ma anche degli anetodi e delle storie, proprio come in questo caso che vado a raccontarvi.

È proprio vero il detto che “Chi cerca trova
Anche in questa occasione possiamo dire che il nostro modo di (Come viaggiamo) con la formula di TURISMO IMMERSIVO ci ha davvero soddisfatto nel nostro intento e potrete capirlo anche voi guardando questo video https://youtu.be/jzL3z1EvZUk o continuando a leggere.

R 80 G/S Australia 1989

ADESSO TORNIAMO AL PERCORSO

Quindi come avrete capito i viaggi che proponiamo sono tutti con percorsi unici e originali, che vengono tracciati fisicamente, rilevando le tracce .gpx per ogni singola strada che percorriamo, naturalmente capirete che non basterà un solo tentativo per trovate l’itinerario giusto ma più e più volte, ciò ci allunga i tempi di realizzazione, ma ci da la possibilità di proporre percorsi esclusivi e possiamo dire che: forse conoscerai le mete che proponiamo, ma di certo non potrai conoscere il percorso che facciamo noi per arrivarci e, l’avventura sta tutta li, e questo fa si che renda il tutto più appassionante e divertente.

Voglio precisare che spesso parlo al plurale come anche in questo caso, perché i miei viaggi li troverete di volta in volta anche sulle proposte di viaggio del Tour Operator DESARTICA leader dei viaggi d’avventura in Italia di cui SFIDACONTRO è partner.

Italia Off Maps davanti al Castello di Modanella (SI)

Tracciato dopo tracciato e strada dopo strada sono arrivato davanti a questo meraviglioso maniero, che era per me del tutto sconosciuto e credo lo sia anche per tanti di voi che mi leggete, così approfittando del fatto che era un giorno festivo ed era aperto ho suonato alla reception e sono entrato.

E chi lo avrebbe mai saputo! Patlando con la persona che mi ha accolto è stata proprio essa a raccontarmi una lunga storia delle origini di questo Castello, dei suoi proprietari e delle importanti residenze che ha ospitato al suo interno, tra le quali due Papi, Papa Pio II nel 1458 e Papa Pio III nel 1503 tutti e due discendenti della famiglia patrizia Piccolomini di Siena.

Riguardo a questa patrizia Famiglia senese dei PICCOLOMINI voglio segnalarvi anche questa particolare curiosità

Cupola di San Pietro vista da via Niccolò Piccolomini

La vista della cupola di San Pietro da via Niccolò Piccolomini è un’esperienza da non perdere. Da qui, infatti, potete ammirare la cupola… come non l’avete mai vista. Percorrete la via, osservando la cupola, ed ecco che più vi avvicinate, più il Cupolone si allontana. Clicca qui per vedere il video

Ma quello che rende ancora di più affascinante questo Castello e che merita di essere visitato è che nel 1663 GALILEO GALILEI dopo che fu condannato per eresia e confinato AL CASTELLO DI MODANELLA con la custodia di ASCANIO PICCOLOMINI restó fino al termine della pena continuando a studiare astronomia dalla grande terrazza da dove poteva accedere dalla torre nord nella quale era tenuto prigioniero.

DOPO IL CASTELLO L’EROICA

Italia Off Maps nella via dell’Eroica (crete senesi)
Italia Off Maps nelle crete senesi
Italia Off Maps alla ricerca di strade alternative

Come speravo, una volta ripartito dal Castello di Modanella, grazie soprattutto alle preziose indicazioni di una barista del bar ristorante della Colonna del Grillo (SI) sono arrivato sempre su strade bianche a rintracciate la famosissima strada amata dai ciclisti e motociclisti di mezza europa L’EROICA nelle panoramiche e meravigliose CRETE SENESI. Qui non occorre che descriva nulla, dico solo che arrivato a questo punto il mio obbiettivo per arrivare al termine di questa storia che ho raccontato con questo viaggio è oramai prossima, dato che da qui mancano pochi chilometri per arrivare alla meta finale, MONTALCINO (SI) La terra del vino, del BRUNELLO DI MONTALCINO.

Montalcino (SI)
Tenuta Col D’Orcia – Montalcino (SI)
Tenuta Col D’Orcia (SI)
Tenuta Col D’Orcia (SI)

Eccomi arrivato a destinazione, qui sono nella tenuta di COL D’ORCIA del CONTE FRANCESCO MARONE CINZANO, 520 ettari Terzo produttore del BRUNELLO DI MONTALCINO e primo produttore di Tabacco Bioligico.

RINGRAZIAMENTI

Voglio ringraziare la Compagnia Tosvana Sigari di Sansepolcro (AR) pet avermi fatto visitare l’Azienda e avermi spiegato come nascono i sigari Toscani e in particolare il Dott. Gabriele Zippilli Alessandro Passetotti pet avermi presentato alla Tenuta Col D’Orcia del Conte Francesco Marone Cinzano. Inoltre un’ultimo ringraziamento voglio farlo al Dott. Giuliano Dragoni Direttore della Tenuta di Col D’Orcia per la sua gentilezza e disponibilità nel farmi visionare l’enorme e magnifica Cantina e per avermi spiegato e illustrato alcune particolarità della produzione del loro Brunello di Montalcino, dato che sono il 3° produttote al mondo di questo pregiatissimo vino. Tuttavia grazie alla sua conoscenza ho potuto anche sapere che Col D’Orcia produce con il proprio marchio circa 10.000 sigari l’anno destinati ai grandi intenditori, produzione realizzata con il proprio tabacco biologico, come anche il vino. Di seguito potrete vedere i video delle visite alla Compagnia Tosvana Sigari e alla Cantina di Col D’Orcia

Cantina di Col D’Orcia – Montalcino (Si)
Compagnia Toscana Sigari – Sansepolcro (AR)

Non voglio svelarvi altro, per non togliervi la curiosità di visitare questi luoghi di persona, magari iscrivendovi al Tour direttamente cliccando quì. Il TOUR BACCO&TABACCO termina qui.

Turismo Immersivo è anche una rubrica radiofonica di David Mosconi

https://anchor.fm/david-damoroso

Se quello che faccio vi sarà piaciuto lasciate un bel commento e magari iscrivetevi al Blog o alla Newsletter del sito (ancora non in linea) per rimanere sempre aggiornati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: